×

Avviso

Non ci sono cétégorie
IMG_3295 IMG_3296 Altro che riorganizzazione, altro che tagli, altro che trasferimenti, altro che rivisitazione degli incarichi dirigenziali, Brucchi non tagli, ma conferma, nomina e promuove. E' di appena due giorni fa la delibera, che in molti volevano tenere il più coperta possibile, relativa al conferimento degli incarichi dirigenziali al Comune di Teramo, che non solo non penalizza nessuno, ma conferma anche gli incarichi ad interim. Vediamo a chi, cominciando da quel Fulvio Cupaiolo che in molti davano per partente o trasferito ad altro incarico, anche a seguito della vicenda Capponi, ovvero il licenziamento annullato alla vigilessa teramana. E invece no, Cupaiolo resta al suo posto quale dirigente del Primo settore, competente anche sulla Polizia Urbana; Cristina di Gesualdo resta alla guida del secondo settore, Anagrafe e Stato Civile. Al terzo, Finanze e Tributi, resta Adele Ferretti. Al quarto, quello che si interessa dell'edilizia e delle Energie alternative rientra Lucio Di Timoteo, dopo l'esperienza di direttore all'Ater. Al quinto, lavori pubblici, traffico e urbanistica, resta Remo Bernardi. Al sesto resta Furio Cugnini, nominato anche vice segretario Generale. Al settimo, Politiche giovanili e volontariato resta ad Interim Fulvio Cupaiolo. Alla neo Segretaria Generale: Patrizia Scaramazza oltre alla segreteria, gli affari generali dell'Ente. All'ottavo continuerà ad essere l'avvocato Cosima Cafforio a guidare l'ufficio legale del Comune. Tutti gli incarichi decisi dalla giunta dureranno cinque anni, tranne quello di Bernardi che resterà  in carica solo fino all'espletamento del concorso per l'individuazione del sostituto. Ovviamente, tutti i dirigenti hanno ricevuto la conferma del loro stipendio, senza alcun taglio, ma solo in attesa che si pronunci il nucleo di valutazione quando, al contrario, si parlerà dei premi e degli aumenti. E poi la chiamano spending... GUARDA IL SERVIZIO

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni