×

Avviso

Non ci sono cétégorie
“Ho telefonato al Presidente della Regione Molise, Paolo Frattura, per esprimergli la mia preoccupazione circa il rischio di un nuovo commissariamento dell'Istituto Zooprofilattico abruzzese e molisano successivamente al 10 gennaio 2015 come previsto dal nuovo Patto per la Salute”. Lo riferisce il Consigliere regionale di Forza Italia, Gianni Chiodi, in merito alla mancata approvazione da parte del Consiglio regionale del Molise della legge di riordino dell’IZS “G. Caporale” di Teramo. Uno stallo che potrebbe causare il commissariamento dell’ente. “Infatti – osserva l’ex Presidente della giunta regionale – mentre la Regione Abruzzo ha già approvato la legge di riordino, e' necessario che lo stesso faccia la Regione Molise. Anche nella ipotesi che la “Legge di Stabilità”, che dovrà essere approvata in Parlamento, dovesse contenere una proroga del termine del 10 gennaio 2015, resta l'assoluta urgenza che il Molise provveda. Ho fatto presente al Presidente Paolo Frattura che è essenziale che la legge regionale del Molise non si discosti da quella approvata in Abruzzo e che non introduca norme in contrasto con la legge nazionale 106 del 2012 che è la legge quadro di riferimento. Non vorrei che dietro tale eventualità si nasconda un disegno teso a ostacolare il processo di normalizzazione del IZS. Spero che il Presidente D'Alfonso, che ostenta rapporti di confidenzialità col Presidente del Molise – conclude Chiodi – faccia bene la sua parte”. chiodi

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni