R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
IMG-20150101-WA0007 Come previsto  la manifestazione in piazza Martiri a Teramo è stata un FLOP gigantesco. La LEGA Teramo, lo aveva annunciato. Il maltempo e non solo, vedasi manifestazioni non riuscite in precedenza ad esempio “SPORTISSIMAMENTE 2014” e “aspettando il primo maggio” dove 3 artisti, 7 gruppi con attrezzatura e service sono costati circa 20.000 euro, hanno fatto in modo che gli eventi organizzati siano evoluti in macroscopici fallimenti  degli assessori e dell’attuale Amministrazione comunale di Teramo.   La Lega Teramo, tramite il suo portavoce Emidio Di Giandomenico annuncia “Sappiamo che le strade, sia comunali che provinciali, non si puliscono da sole. Necessitano risorse umane ed economiche. I soldi provengono dalle tasse imposte ai cittadini ma poi, dove finiscono? Chiediamo all’amministrazione Brucchi perché non sono state rese note le somme erogate da tutti gli sponsor privati per l’organizzazione degli eventi? Chiediamo, altresì, se esiste un regolamento comunale in merito? Perché le strade sono state  impraticabili, così come i marciapiedi e poi le risorse (operai e sale), invece, vengono utilizzati per pulire una Piazza Martiri, rimasta desolatamente deserta?”.   In provincia la situazione non muta. A Giulianova l’evento organizzato al Palacastrum per il concerto di Concato ha raccolto poche adesioni a fronte di soldi pubblici spesi. “Quanti domandiamo? – tuona Di Giandomenico, - E’ lecito spendere soldi pubblici per eventi fruiti da pochi e poi lanciare raccolte fondi dirette a privati per aiutare le famiglie bisognose? La dicotomia irrompe: soldi dei cittadini spesi per pochi e famiglie bisognose aiutate dai privati. Si mettono sempre le mani in tasca ai cittadini?”.   Dopo aver chiesto le dimissioni di chi non è capace di amministrare  ma si limita a gestire, malamente, la cosa pubblica, chiediamo, LE OPPOSIZIONI DOVE SONO?  

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni