×

Avviso

Non ci sono cétégorie

testcovidL'annuncio dell'avvio di test di massa anche in Abruzzo è stato dato dal presidente Marco Marsilio ieri in serata. È stata data priorità all'Aquila in quanto provincia più colpita in questa seconda ondata pandemica. Ma, dice Marsilio, se l'esperimento darà i risultati sperati, la procedura verrà estesa anche alle altre province. La decisione è stata presa dalla Regione di comune accordo con il commissario all'emergenza Covid Domenico Arcuri che ha assicurato piena collaborazione per l'approvvigionamento e la fornitura dei test con la Asl dell'Aquila. I test che saranno effettuati sono circa 300mila. Una data certa sull'inizio dello screening non è ancora stata fornita ma la Asl comincerà ad avviare la fase organizzativa già domani. L'Abruzzo sarà dunque la seconda regione italiana, dopo il Trentino Alto Adige, dove sarà attuata questa campagna. A partire per prima, venerdì, è stata la provincia autonoma di Bolzano, che ha acquistato 350mila tamponi antigenici per testare le persone sopra i 5 anni. Il test non sarà obbligatorio ma facoltativo. Sarà fortemente raccomandato ai cittadini sottoporsi volontariamente al tampone.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni