×

Avviso

Non ci sono cétégorie

astrazeneca.jpg

Oggi arriveranno in Abruzzo 44.360 dosi del vaccino anti-Covid di Pfizer-Biontech. Altre forniture, fino a un totale che sfiorerà le 52 mila, sono previste nei prossimi giorni. Negli ultimi 7 giorni si è viaggiato a 7.400 dosi di media ogni giorno. Non sono in vista, a breve, aperture per ulteriori manifestazioni di interesse ad altre fasce d'età, si era parlato dell'apertura di quella 50-59 anni.

AstraZeneca e Johnson&Johnson anche a chi ha meno di 60 anni. Su base volontaria, con un consenso informato rafforzato. Ma ormai è evidente: è sempre più sfumata la raccomandazione sui limiti di età per i due vaccini con adenovirus indicata da Aifa (agenzia del farmaco), alla luce di rari casi di trombosi. Se venisse rispettata alla lettera, la campagna vaccinale non potrebbe immunizzare il 70 per cento degli italiani entro la fine dell'estate. Una volta terminati gli over 60, l'Italia non potrà proseguire affidandosi solo a Pfizer e Moderna.

Il generale Francesco Figliuolo, commissario per l'emergenza coronavirus, su AstraZeneca ha dichiarato: «Il vaccino è idoneo per tutte le classi di età, la raccomandazione per gli over 60 è legata al bassissimo numero di casi con eventi collaterali gravi registrati». Il passaggio che conta è: idoneo per tutte le classi di età. Proprio da AstraZeneca sono attese le forniture di altre 2 milioni di dosi, mentre Figliuolo oggi ha confermato che ne saranno consegnate 2,2 milioni da Pfizer (il rifornimento più corposo fino ad oggi).

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni