×

Avviso

Non ci sono cétégorie

ospedaleMazziniIl 5 maggio ricorre la Giornata Internazionale dell’Ostetrica. L’Ordine regionale della Professione Ostetrica d’Abruzzo ha programmato diverse iniziative in tutta la Regione. Dall’anno 2020 a tutt’oggi, presso la Regione Abruzzo sono stati banditi ed espletati tre concorsi per Professioniste Ostetriche.

Numerose le attività programmate per favorire il dialogo e la vicinanza alla popolazione femminile e alle loro famiglie al fine di incentivare l’attenzione delle Istituzioni politiche e sanitarie abruzzesi per l’investimento sulla Professionista Ostetrica, figura di riferimento che secondo recenti studi migliora la salute delle madri e dei loro bambini.

Le evidenze ci dicono che la discriminazione di genere e la svalutazione delle donne nel settore sanitario emergono da una mancanza di investimento nella formazione e nella professionalizzazione delle pratiche ostetriche. “Investi nelle Ostetriche” è lo slogan promosso dall’ICM per l’anno 2021, anno che dopo il 2020 l’OMS ha dedicato a tutte le professioni sanitarie. L’investimento nelle Ostetriche deve includere non solo il numero di ostetriche, ma anche l’istruzione, la formazione, la regolamentazione e la tutela dell’ambiente di lavoro.

Troppo spesso la voce delle Ostetrica è esclusa o ignorata durante il processo decisionale, portando a grandi divari di genere nelle leadership e nella realizzazione professionale. L’Ordine regionale della Professione Ostetrica dell’Abruzzo con determinazione mira a far riconoscere in ambito regionale il ruolo delle ostetriche per lo sviluppo di un futuro migliore per la tutela della salute della donna, della sua famiglia e dell’intera Comunità.

Da diversi anni nei contesti assistenziali delle area materno-infantile delle Aziende Sanitarie abruzzesi si sono poste le basi per lo sviluppo del modello organizzativo a conduzione ostetrica che si caratterizza con la presenza di solo personale ostetrico e personale di supporto dedicato. Dall’anno 2020 a tutt’oggi, presso la Regione Abruzzo sono stati banditi ed espletati tre concorsi per Professioniste Ostetriche. Il plauso va alle Istituzioni regionali e alle Aziende sanitarie del territorio abruzzese che quotidianamente investono sul miglioramento degli standard assistenziali della salute femminile e la promozione della natalità.

L’Azienda Sanitaria di Chieti attraverso le assunzioni di professioniste ostetriche presso le Unità Operative di Ostetricia e Ginecologia e presso i Consultori Familiari, sta contribuendo, attraverso l’integrazione delle attività ostetriche ospedaliere e territoriali, allo sviluppo della continuità assistenziale nell’area materno infantile in ambito ostetrico, ginecologico e neonatale.

Ad oggi le nuove assunzioni sono state n 29. Nel Punto Nascita (PN) di secondo livello di Chieti il numero delle Ostetriche rappresenta il 90% del personale in servizio. Presso i PN di Lanciano e Vasto ad oggi il personale ostetrico rappresenta il 50% del personale in servizio delle UOC di Ostetricia e Ginecologia. Presso i Consultori Familiari da maggio 2021 saranno 8 le Ostetriche in servizio.

Anche presso l’Asl di Teramo nell’ultimo anno il numero delle Professioniste Ostetriche è in via di implementazione, come previsto dal campo proprio di attività e di responsabilità per la figura ostetrica (L. 42/1999) e alla declaratoria del Settore Scientifico Disciplinate MED/47 si auspica l’implementazione della figura ostetrica in tutti i setting dell’area ostetrica, ginecologica e neonatale.

Presso l’ASL di Pescara è in fase di svolgimento un terzo concorso per assunzione di personale ostetrico e l’Ordine regionale ripone, grande fiducia nella decisione politica e nell’investimento sulla figura Professionale dell’Ostetrica anche nella provincia di Pescara e dell’Aquila così da poter implementare nello slogan ICM “Investi nelle Ostetriche” uno slogan importante nella regione Abruzzo ”Ogni donna ha diritto alla sua Ostetrica in tutte le fasi della sua vita!”

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni