• CORECOM3
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Schermata_2021-09-16_alle_12.53.37.png

Questa mattina Il direttore generale della Asl Maurizio Di Giosia e il direttore dell’unità operativa complessa di Medicina dell’ospedale di Teramo, Francesco Delle Monache, hanno ricevuto in dono un ecografo portatile dal presidente di Confartigianato imprese Luciano Di Marzio e dal segretario dell’associazione Daniele Di Marzio.  L’ecografo portatile, che offre alte prestazioni di imaging per un’ampia gamma di specializzazioni, è frutto della raccolta del 5 per mille delle dichiarazioni dei redditi degli associati di Confartigianato, che ha una onlus, l’Ancos, proprio destinata alla realizzazione di progetti di beneficenza.

“La sensibilità mostrata dalle realtà locali per la sanità teramana è molto importante per la Asl”, commenta il direttore generale, Maurizio Di Giosia, “dà il senso di una comunità che collabora, che si impegna con noi per garantire la salute dei nostri concittadini. In particolare questo ecografo portatile ci sarà molto utile perché eviterà ai degenti della Medicina spostamenti da un reparto all’altro, aspetto importantissimo durante questa pandemia per evitare la possibilità di contagi”.

“L’ecografo portatile”, aggiunge Delle Monache, “è importante perché ci consente una diagnostica di primo livello, sia sull’addome che in ambito vascolare, direttamente al letto del paziente”.

“Ci fa molto piacere di aver donato, tramite l’Ancos onlus, uno strumento diagnostico di ultima generazione, maneggevole, performante e affidabile, che può essere utile ai degenti dell’ospedale”, spiega il presidente Luciano Di Marzio, “speriamo l’anno prossimo di continuare con questa attività di sostegno alla sanità teramana. Abbiamo voluto dare questa testimonianza di vicinanza al sistema sanitario locale impegnato ormai da più di un anno e mezzo a fronteggiare l’emergenza Covid”.