R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie
Due milioni di euro per il nuovo acceleratore lineare del reparto di RADIOTERAPIA dell'ospedale Mazzini di Teramo, a distanza di dodici anni dalla richiesta. Finalnente c'è, è attivo, unico in Abruyzzo a garantire una volta entrato a regime, prestazioni diagnostiche impossibili altrove. Lunedì è stato fatto il primo trattamento su un paziente di Bellante che ha un tumore alla prostata, che si dovrà sottoporre in totale a 38 sedute. Si chiama Trilogy-Varian e funzionerà a pieno regime entro la fine dell’anno. La tecnica Igrt, proprio perché consente di tenere sotto stretto controllo visivo la massa tumorale da trattare, permette di indirizzare il fascio di radiazioni con una precisione millimetrica che mai si sarebbe potuta pensare in precedenza. E presto anche il primo "vecchio" acceleratore lineare in dotazione al Mazzini potrebbe essere sostituito. L'attivazione del nuovo acceleratore lineare permetterà di risolvere diversi problemi, su tutti la mobilità passiva e la continuità terapeutica per i pazienti costretti oggi a doversi rivolgere altrove per accelerare i tempi   L'INTERVISTA AL PRIMARIO DI RADIOTERAPIA, IL DOTTOR CARLO D'UGO IMG_6972

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni