R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

pacibragaPrenderà il via oggi, sabato 29 settembre, con l’anteprima nell’Auditorium del Conservatorio Statale di Musica ‘G.Braga’ di Teramo, in via Noè Lucidi, con il concerto del Trio di Corni di Bassetto ‘Braga’,la terza edizione della rassegna ‘Non resta che la Musica’, otto appuntamenti che si svolgeranno ogni sabato sino alla conclusione di domenica 28 ottobre. Una manifestazione che vuole aprire la nuova stagione dei concerti del ‘Braga’ rivolti alla città, ma che soprattutto rappresenta anche una vetrina per i docenti, protagonisti assoluti degli eventi, a differenza della rassegna di maggio, che vede sulla scena gli studenti del Braga.
“La rassegna – ha spiegato il Direttore del Conservatorio, il Maestro Paci – vede la ripresa ufficiale della collaborazione con il Comune alla quale teniamo, perché il nostro Conservatorio è un’Istituzione che fa parte del territorio e con gli altri Enti deve avere un rapporto diretto di supporto. Ringrazio dunque l’assessore alla Cultura Luigi Ponziani con cui abbiamo intessuto un dialogo che sono certo a breve porterà frutti importanti e che ci ha concesso, oltre che il Patrocinio, anche l’uso gratuito della Sala dell’Ipogeo per ospitare i concerti. Insieme dobbiamo pianificare le attività e un’Istituzione come il ‘Braga’ deve essere parte viva della città. La Rassegna ‘Non Resta che la Musica’ è arrivata alla terza edizione e vedrà protagonisti i docenti del Conservatorio, a differenza di quanto accade a maggio quando i riflettori sono puntati sui nostri studenti, una rassegna, dunque, che segna anche la nuova stagione del Braga inaugurata tre anni fa con le attività rivolte al sociale, al territorio, un Conservatorio che, completato il processo di statizzazione con la pubblicazione del Decreto il 24 febbraio 2015, vuole essere oggi uno dei punti di riferimento per scambi culturali”.
Domani, sabato 29 settembre, alle ore 21, nell’Auditorium della sede del Conservatorio, in via Lucidi, a Teramo, la rassegna partirà con il Concerto inaugurale del Trio di Corni di Bassetto ‘Braga’ che vedrà sul palcoscenico Anna Rita Rambelli, Mirco Ghirardini e lo stesso Direttore, il Maestro Federico Paci.
Federico Paci, diplomato in clarinetto a soli 17 anni, dando il via a una carriera prestigiosa, da sempre si dedica al repertorio da Camera e Solistico tenendo recital sia in Italia che all’estero con musicisti del calibro di Maurizio Baglini, Michael Flaksman, Pierre Réach, Christoph Henkel e utilizzando quasi tutta la famiglia del clarinetto, dal piccolo al basso. L’attività internazionale lo ha portato a tenere concerti in Spagna, Germania, in Austria, a Vienna e a Salisburgo dove ha suonato nella prestigiosa sala del Mozarteum per la 21a edizione dello ‘Aspekte Festival’, Turchia, Francia, Norvegia, Brasile, Islanda, Scozia, Bilbao, al Guggenheim Museum. Ha collaborato con musicisti come Morricone, Manzoni, Sciarrino. Da anni si dedica alla direzione d’Orchestra e ha diretto ‘Pierino e il Lupo’ alla Sala Petrassi dell’Auditorium Parco della Musica di Roma con la voce recitante di Vanessa Gravina, inoltre si è dedicato alla Direzione artistica presso il Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno. Oggi è titolare di cattedra di Clarinetto al Conservatorio di Foggia, sezione staccata di Rodi Garganico, docente dell’Accademia ‘Sebok’ di Bagneres de Bigorre in Francia e dal novembre 2014 è Direttore del Conservatorio Statale di Musica ‘Braga’ di Teramo.
Mirco Ghirardini, collabora con decine di Orchestre come l’Orchestra Sinfonica della Fondazione ‘Toscanini’, i Virtuosi Italiani, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma, dell’Opera di Roma, del Teatro ‘Carlo Felice’ di Genova, de ‘La Fenice’ di Venezia, della Scala di Milano, svolgendo tournée negli Stati Uniti, Israele, Cina, Germania, Spagna, Grecia, Sudamerica e Giappone con maestri come Maazel, Tate, Termirkanov, Metha. Molto attivo nella musica contemporanea, è membro fondatore dell’Icarus Ensemble di Reggio Emilia con cui ha partecipato a numerosi Festival in Italia e all’Estero ed è membro dell’ensemble milanese Sentieri Selvaggi con cui ha partecipato a rassegne al Teatro Olimpico di Roma, al Lingotto di Torino, e alla Scala di Milano. Nel 2004 ha fondato con altri il Concerto a fiato ‘L’Usignolo’, un settimino di fiati che si occupa del recupero del repertorio di musiche da ballo della fine dell’800 e della prima metà del ‘900, e oggi è anche docente di Clarinetto presso il Conservatorio ‘Braga’.
Anna Rita Rambelli, dopo il diploma all’Istituto Musicale Pareggiato di Ravenna, ha frequentato corsi di perfezionamento con De Peyer, Giuffredi, Beltramini. Nel 1993 ha collaborato con l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova e dal ’95 al 2001 con l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Nel 2001 ha vinto il concorso per clarinetto nella Banda Musicale della Polizia di Stato, ruolo che ha ricoperto sino al 2016, inoltre ha collaborato con l’International Chamber Ensemble di Roma, con il Solitaire Ensemble e ha partecipato alla realizzazione di colonne sonore di Morricone, Di Pofi e Buonvino. Oggi è docente di Clarinetto presso il Conservatorio Braga.
Nel corso della serata, domani, verranno eseguite musiche e divertimenti di Mozart, l’ingresso al Concerto è gratuito.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni