R+News Diretta Streaming

Diretta Live Streaming

chiudi
×

Avviso

Non ci sono cétégorie

1 - Scandola & D'Amore mezzobusto.jpg

Una coppia d’assi del rally, il campione italiano Umberto Scandola e il giovane finlandese Emil Lindholm, astro nascente del rallysmo mondiale, arriva nel Teramano il 18 e 19 settembre. Presenze di assoluto prestigio per la due-giorni di test su terra di Skoda Italia e Hyundai Italia in preparazione della fase cruciale del 25° Rally Adriatico, una delle due gare “sterrate” che compongono la massima serie tricolore di rally, che si correrà il 21 e 22 settembre a Cingoli (Macerata). I piloti che guideranno le due Skoda Fabia R5 (massima categoria) saranno il già campione italiano Umberto Scandola, in assoluto il maggior specialista su sterrato in ambito nazionale, e il pilota trentino Alessandro Taddei, con i rispettivi navigatori. Il 19 settembre sarà presente anche il team Hyundai con l’asso finlandese e figlio d’arte Emil Lindholm, che per la prima volta corre su terra in Italia, nella provincia teramana.
 
I test tecnici si svolgeranno su strade sterrate provinciali nei comuni di Civitella del Tronto e Torricella Sicura, non ricadenti nell’area protetta del Parco Gran Sasso-Monti della Laga. La Provincia di Teramo e i Comuni coinvolti hanno accolto con grande entusiasmo l’iniziativa, fortemente voluta e organizzata da Skoda Italia e dal pilota Alfredo De Dominicis, ideatore e referente sul territorio del “Rally d’Abruzzo”, per venire incontro alle grandi aspettative che si erano create intorno al progetto, poi annullato a un passo dalla realizzazione per le note vicende, e regalare comunque un emozionante spettacolo ai tantissimi appassionati che hanno seguito tutte le fasi di preparazione del rally.
 
«Da un’occasione persa è scaturita una gran bella opportunità per il territorio – spiega Alfredo De Dominicis -. Da evidenziare che Skoda Italia e Hyundai Italia hanno scelto per i test le nostre strade proprio perché attratte dal progetto del Rally d’Abruzzo, che si è dimostrato in grado di riportare il territorio teramano al centro dell’interesse del movimento rallystico europeo, sia nel settore delle auto moderne che in quello delle auto storiche. Questo in virtù dell’ottima azione di promozione territoriale intrapresa nei mesi scorsi dagli organizzatori e grazie alle meravigliose strade sterrate di cui disponiamo nell’Abruzzo teramano, sempre più rare in Italia».
 
La due-giorni di test è un’iniziativa che persegue l’obiettivo della valorizzazione del territorio e, in particolare, di un inestimabile patrimonio che potrebbe essere messo a frutto in futuro per portare sportivi e praticanti della disciplina in Abruzzo.
 
Il test, in regola con le normative di Aci Sport, sarà presidiato dagli ufficiali di gara locali del Club Sport Italia, gli stessi che saranno in servizio al Rally dell’Adriatico, scelti dall’organizzazione per le loro indiscusse capacità e competenze, che daranno prova anche in questa occasione della loro passione e disponibilità.
 Il team Skoda, composto da due equipaggi per un totale di 15 persone, soggiornerà per tre giorni a Civitella del Tronto; mentre la squadra Hyundai, di 8 persone, alloggerà a Teramo.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni