×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Saranno gli atleti teramani a rappresentare l’Abruzzo ai campionati italiani assoluti indoor di atletica leggera, in programma ad Ancona sabato e domenica 22-23 febbraio ad Ancona. Sono 6 gli iscritti nell’élite dell’atletica italiana. La mezzofondista teramana Gaia Sabbatini (Fiamme Azzurre), nella foto, neo campionessa italiana indoor under 23 su 800 e 1500, è annunciata in entrambe le distanze. Sui 1500 le principali avversarie saranno Elena Bellò (Fiamme Azzurre), con uno stagionale indoor di 4’16”19, Joyce Mattagliano (Esercito), stagionale di 4’17”67, e Giulia Aprile (Esercito), 4’18”27. La Sabbatini vanta uno stagionale di 4’26”79, che la pone sesta nella graduatoria stagionale, ma migliorabile di molto in considerazione della crescita di condizione dimostrata agli Italiani under 23. Più difficile si presenta il compito sugli 800, dove gareggeranno specialiste più veloci nel ritmo gara: dalla capofila del 2019, Eleonora Vandi (Avis Macerata), con 2’00”88, a Elena Bellò (Fiamme Azzurre) 2’02”68 di accredito, all’emergente Eloisa Coiro (Fiamme Azzurre) 2’03”95. Nel salto triplo scenderà in pedana Giada Bilanzola, l’anno scorso bronzo all’aperto ai campionati italiani di Bressanone. Potrà ambire allo stesso metallo dato che, sulla carta, le prime due piazze sono prenotate dalle azzurre Ottavia Cestonaro (Carabinieri), l’anno Gaia_Sabbatini_2021.jpgscorso 14,18 metri, quest’anno 13,80, e Dariya Derkach (Aeronautica), 13,43 di primato stagionale. La Bilanzola è iscritta con lo stagionale 2019, che è di 12,99 metri, mentre tra le atlete presenti vanta la sesta prestazione stagionale con 12,54 metri. La stessa atleta sarà in pedana anche nel lungo, dove ha un accredito di 5,87 metri.
La Junior Ludovica Montanaro sarà presente nel getto del peso con un accredito stagionale di 13,27 metri, ma iscritta con quello 2019 di 13,60. Sulla carta l’ingresso in finale, primi otto posti, sembra alla sua portata. Farà il suo esordio a un campionato italiano assoluto l’emergente Manuel Di Primio, reduce da due medaglie, argento sugli 800 e bronzo sui 1500, agli Italiani under 23 dell’8-9 febbraio. Per il giovane mezzofondista classe 1999 potrebbe essere un’ulteriore occasione di progresso tecnico sui primati stagionali di 1’52”31 e 3’53”76. Completano la presenza teramana Lorenzo Mantenuto, accreditato di 7,40 risalente al 2019, e Maria Beatrice Marchetti sui 400, con uno stagionale di 55”40, stabilito nel 2019.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni