×

Avviso

Non ci sono cétégorie

TERAMOCALCIO
Il Teramo torna dalla trasferta di Pagani con un buon punto in tasca. Contro la Paganese, infatti, la gara è terminata 0-0. Gli uomini di mister Cetteo Di Mascio, pur non avendo conquistato la vittoria, hanno disputato un'ottima partita, mostrando quella personalità e quel carattere che molto spesso, lontano dalle mura amiche, era mancata.

LA CRONACA DEL MATCH.

La Paganese parte subito forte e, dopo appena 50 secondi, costringe Tomei al grande intervento. Mattia, dopo una gran cavalcata dalla destra, fa partire un cross teso sul secondo palo per Diop che si sistema il pallone e calcia, imponendo, al portiere biancorosso, la respinta con la mano di richiamo. Gli azzurrostellati, al 4', si fanno vedere di nuovo in zona d'attacco: Perri ruba palla ad Arrigoni vicino all'area di rigore e, senza pensarci troppo, tenta il tiro di prima intenzione, mettendo in difficoltà Tomei che, comunque, riesce a bloccare in due tempi. Dopo queste sfuriate locali, il match torna sui binari dell'equilibrio fino al 41', quando il Teramo risponde ai padroni di casa: Arrigoni, sulla trequarti sinistra, vede e serve Ilari che, di testa, prova a superare Baiocco, ma l'estremo difensore è bravo a respingere con il corpo. Gli abruzzesi cercano di sfruttare il momento favorevole e al 43', da corner, sfiorano il vantaggio con l'incornata di Piacentini che termina sopra la traversa di pochissimo. Di fatto, la prima frazione di gioco si chiude qui.

Nella ripresa, il Diavolo entra con il piglio giusto e già al 49' mette i brividi ai tifosi del “Marcello Torre”. Magnaghi, dalla sinistra, serve Mungo che, a sua volta, assiste a rimorchio Santoro. Il tiro potente del centrocampista teramano, però, viene neutralizzato da Baiocco. Al 52', poi, è Mungo a provarci con il suo destro che viene deviato e sfiora l'incrocio. La Paganese subisce la maggiore freschezza degli avversari e arretra, consentendo alla squadra di Cetteo Di Mascio di manovrare il gioco. Al 59',infatti, Schiavino, sul cross insidioso di Cancellotti, nel tentativo di anticipare di testa il proprio portiere per mettere in corner, sfiora l'autogol. Al 78', i locali si fanno sotto, ma il tiro di Diop è facile preda di un attento Tomei. Poi, c'è tempo soltanto per l'espulsione di Schiavino, autore di un'entrataccia ai danni di Birligea che stava partendo in contropiede. Così, dopo 5 minuti di recupero, il signor Panettella di Gallarate manda tutti sotto la doccia.

 

PAGANESE: 1 Baiocco, 2 Panariello, 5 Mattia, 6 Bramati, 7 Gaeta, 21 Bonavolontà, 23 Schiavino, 27 Perri; 10 Scarpa (K), 11 Diop, 23 Guadagni.

A disp.: 22 Scevola, 30 Campani, 4 Sbampato, 8 Caccetta, 9 Alberti, 13 Stendardo, 14 Carotenuto, 15 Cavucci, 17 Calil, 24 Acampora, 29 Musso. All.: Erra.

 

TERAMO: 1 Tomei, 29 Cancellotti (VK), 5 Soprano, 26 Piacentini, 3 Tentardini; 21 Santoro, 8 Arrigoni (K), 20 Ilari; 23 Cappa, 9 Magnaghi, 19 Bombagi.

A disp.: 12 Valentini, 22 Lewandowski, 2 Florio, 4 Cristini, 7 Costa Ferreira, 10 Ekue Goodfried, 11 Mungo, 18 Iotti, 24 Fiore, 25 Birligea, 32 Samele, 33 Di Nisio. All.: Di Mascio

Arbitro: Claudio Panettella di Gallarate.

Attualità

Cronaca

Politica

Sanità

Sport

Elezioni