Attualità

BRUCCHI: “QUINDICIMILA EURO IN CONTANTI A CHI TRASFERIRA’ LA RESIDENZA A TERAMO”

“E’ la migliore risposta possibile per tutti quei sindaci della costa, a cominciare da Mastromauro, che hanno subito colto al volo l’occasione per celebrare l’aumento dei loro residenti”. Il Sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, comunica in anteprima a certastampa.it l’avvio di una procedurà che riporterà i teramani a Teramo e che farà del capoluogo aprutino la nuova casa di tantissime persone. Si tratta di un bonus a fondo perduto, del valore di 15mila euro, che andrà a tutte le persone che sceglieranno di prendere le residenza a Teramo. “A tutte le persone, non a tutte le famiglie – spiega Brucchi – vuol dire che andrà a tutti i maggiorenni e che una famiglia di cinque persone, con due figli maggiorenni, tanto pere fare un esempio, avrà sessantamila euro”. Somme erogate in contanti, con bonifico, solo a presentazione dell’avvenuto trasferimento di residenza. Unica clausola: per 36mesi la residenza non potrà essere trasferita altrove. I fondi per questa iniziativa, circa 7 milioni di euro complessivi, vengono da un finanziamento europeo, il Fund Italian Sustenibility Health, che prevede la possibilità di concedere bonus straordinari per il ripopolamento delle aree svantaggiate da calamità naturali. “La domanda è già stata approvata in commissione di valutazione europea – continua Brucchi – tra un paio di settimane saremo in grado di ufficializzare l’avvio delle concessioni dei bonus”. Un’avvertenza: per residenza a Teramo si intenderà la reale dimora, non solo il trasferimento anagrafico. Per essere più chiari: non godranno del bonus le famiglie che trasferiranno la residenza a Teramo, ma poi vivranno altrove, magari coi figli iscritti in scuole della costa.

Categorie:Attualità

10 replies »

    • C’è una selezione x i “richiedenti asilo” o il nulla osta è x tutti? Non è che quei pochi, coraggiosi teramani rimasti saranno costretti ad andar via x sopraggiunta “calamità ” ,questa volta non naturale? Non funziona neanche come pesce d’aprile!

  1. Praticamente una famiglia numerosa prenderebbe una grossa cifra e dopo 36 mesi se ne ritornano da dove sono venuti.
    Ma date qualche soldo alla povera gente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...