Cronaca

FOTO – VIDEO/ SVENTRATO NELLA NOTTE IL BANCOMAT DELLA TERCAS DI VIALE CRISPI: BOTTINO 100 MILA EURO

Ancora una volta un bancomat che esplode probabilmente come gli alti da diversi mesi a questa parte con l’acetilene. E ancora una volta un bancomat della tercas. Alle 4,20 di questa notte, un fortissimo boato ha interrotto i sonni dei residenti di viale Crispi a Teramo. Era l’eco potente dell’esplosivo con il quale è stato fatto saltare il bancomat della filiale della Tercas, Un’esplosione fortissima, che ha devastato le strutture della banca, disintegrato le porte in vetro blindato e danneggiato anche l’edificio. Una delle pareti di metallo del bancomat, per la forza dell’esplosione,si è letteralmente conficcata nello sportello di un’auto parcheggiata di fronte alla banca, di proprietà di una signora residente nel vicino condominio. Il bancomat è stato completamente svuotato, fatta eccezione dei cassetti minori, nei quali sarebbero rimasti più o meno ventimila euro. Difficile quantificare la somma esatta rubata, visto che prima di concedere ai dipendenti l’accesso alla banca, l’edificio dovrà essere sottoposto a verifica di stabilità da parte dei Vigili del Fuoco. Immediatamente scattate le indagini da parte della Polizia. In attesa di poter acquisire i filmati delle telecamere di sorveglianza, si cerca un’Alfa 156 rubata in via Tripoti poco prima del colop sulla quale, stando ad alcune testimonianze, la banda dei rapinatori sarebbe fuggita subito dopo il colpo. Che è, come ricordavamo, l’ennesimo ai danni di uno sportello della Tercas. Il bottino si aggira sui 100 mila euro, ventimila dei quali sono stati lasciati a terra. La banda era composta da tre persone incappucciate tutti ripresi  dalle telecamere dell’istituto.

Il modo di operare è sempre quello che ha fruttato alla banda specializzata nelle rapine dei bancomat Tercas un ottimo bottino. Fino ad ora sono stati messi a segno rapine alle filiali Tercas di Tortoreto Alto, Campo a Mare di Roseto, Scerne di Pineto, Mosciano Sant’Angelo e a  Pagliare di Morro d’Oro. All’elenco si aggiunge anche quella di stanotte di Teramo, a viale Crispi. Tutte banche sempre e solo Tercas vicino alle autostrade e quindi a vie di fuga agevolate.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO, L’ULTIMO COLPO ALLA TERCAS

GUARDA IL VIDEO 

Categorie:Cronaca

2 replies »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...