Attualità

D’ALFONSO FA BATTUTE “PESANTI” SU MARIANI E GINOBLE, MARTEDI’ IL CONSIGLIO REGIONALE POTREBBE NON AVERE IL NUMERO LEGALE…

Ha fatto notizia le dichiarazioni rilasciate dal Governatore sulla vittoria del Pd in provincia di Teramo a firma di Sandro Mariani.

Ieri D’Alfonso ha detto ai giornalisti riferendosi a Mariani: «Credo che il telefono gli si sia esaurito per i troppi complimenti che ha ricevuto. L’ho incontrato all’interno della libreria Feltrinelli; ci siamo parlati a lungo. Penso che presto ci incontreremo per programmare il seguito del lavoro». Così ieri all’Aquila il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, rispondendo, a margine della presentazione del rapporto sullo stato della legislazione in consiglio regionale, a una domanda se avesse sentito o meno il capogruppo Dem Sandro Mariani in merito al risultato del congresso provinciale del Pd a Teramo dove ha vinto il segretario uscente, Gabriele Minosse, sostenuto da Mariani e sfidato da una coalizione in cui la componente “dalfonsiana” del partito era molto ben rappresentata.A proposito poi di quanto ha dichiarato Mariani sulla Regione che sarebbe “pescarocentrica” e sul fatto che l’assessore Dino Pepe dovrebbe dimettersi visto l’esito del voto, D’Alfonso ha risposto: «Queste sono cose che vanno chieste a Mariani, al migliore Mariani. Per il resto le spinte sono tutte dei territori, delle economie, dei cittadini. Noi abbiamo un programma di Governo che è tutto raccontato, addirittura c’è uno spazio digitale, “la regione dice la regione fa.it”. La città e la provincia di Teramo hanno ricevuto la più grande quantità di finanziamenti, proprio adesso che il rapporto tra Comune di Teramo e Regione Abruzzo è all’insegna della differenza politica. La trazione pescarocentrica – ha aggiunto D’Alfonso rispondendo ancora ai cronisti – di sicuro c’è perché il mio cuore è conficcato a terra, però sul piano finanziario la Provincia che ha ricevuto di più è quella di Teramo e ne sono profondamente contento. E spero anche di poter riprendere i miei studi a Teramo perché ho un rapporto da amante con la città di Teramo». A D’Alfonso è stato chiesto se su queste discussioni hanno un ruolo le elezioni politiche ed ha risposto: «Io se sarà possibile mi voglio candidare o consigliere comunale o consigliere di quartiere a Teramo. Questa è l’ambizione che ho», ha concluso il presidente della Regione.

Ma per D’Alfonso che ieri con una battuta a detta di qualcuno, di cattivo gusto quando parlava della libreria Feltrinelli….i guai non sono finiti perchè proprio a causa di questa frase sembra che, martedì il consiglio regionale non si farà perchè potrebbe non esserci il numero legale dare il via ai lavori. Insomma i guai “politici” per il Governatore potrebbero arrivare da adesso in poi proprio da quella Teramo che per lui da tempo non conta più nulla e dal suo stesso Pd…da una parte del Pd.

Categorie:Attualità

Con tag:,,

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...